Laco di cigli e pegola di nasi

R: c. 180r
V: cc. 40r-40v

Laco di cigli et pegola di nasi
sugo di lombi et mastice di reni,
un porro che sie fritto e tre baleni
di primavera con peducci rasi,

tutti di drento, fa’ che bene intasi.
Poi, fascia il capo d’un che abbia le schiena
dogliose e lasse, et del corpo non mena,
perch’è ricetta buona a mille casi.

Quando Giansonne invaghì di Medea
del Culiseo impeciar si fe’ le gote
per trovar gratia con quella giudea.

Ulixe andando a pescare alle trote
questa esca usò nel mar di Galilea
barattando la barca a tre carote.

Chi va con le man vote
al giudice ha del piato sempre il torto
perché più ragione ha chi meglio ha porto.

1 lacho] tuorla
5 drento] dentro
6 poi…schiena] fasciane ’l capo d’un ch’abbi le stieni
7 mena] meni
8 ricetta] ricepta
10 impeciar si fe’] ne fe’ impiastrar
12 Ulixe andando] andando Orfeo
13 questa] tale
14 barattando la] baractando una
17 perché più ragione] et miglior ragione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.